Shop

BIO ELICINA bagnoschiuma alla bava di lumaca 250 ml
24/01/2018
Taralli Napoletani Artigianali mignon: peperoni e formaggio confezione da 500gr.
26/01/2018
Show all

Taralli Napoletani Artigianali mignon: mandorle sugna e pepe confezione da 500gr.

9,00

Disponibile

Descrizione

I taralli che Vi spediamo sono prodotti dal Tarallificio Tonino, una garanzia!

N.1 confezion1 da 0,5 kg cad. di taralli classici mandorlati mignon.

Nella propria confezioni i taralli rimangono freschi per oltre 10 giorni. Spedizione immediata!

Da dove nasca la parola tarallo, non si sa con certezza. Per cui si sprecano le ipotesi: c’è chi dice dal latino “torrère” (abbrustolire), e chi  dal francese “toral” (essiccatoio). Facendo riferimento alla sua forma rotondeggiante, qualcuno pensa che tarallo derivi invece  dall’italico “tar” (avvolgere), o  dal francese antico “danal”, (pain rond, pane rotondo).  

La  tesi più attendibile vuole peraltro che  tarallo discenda dall’etimo greco “daratos”,  “sorta di pane”. Se  non è chiaro da quale etimo nasca  il tarallo, si sa invece dove cresce: sotto un panno che ne favorisce la lievitazione. E soprattutto si sa quando il tarallo si è diffuso, e perché.

Matilde Serao, che tanto ha scritto su  Napoli, e sul tarallo partenopeo, nella sua famosa opera “Il Ventre di Napoli”, descrive i famosi “fondaci”, le zone popolari a ridosso del porto, brulicanti di una popolazione denutrita e di conseguenza famelica. Il Ventre di Napoli era pieno di gente, ma il ventre di quella gente era spaventosamente vuoto.  A riempirlo, dalla fine del 700, ci provavano (e spesso ci riuscivano)  i taralli.

Dove non c’è quasi nulla, nulla si distrugge, e tutto si crea. Così i fornai non si sognavano neppure di buttare via lo ”sfriddo”, cioè i ritagli, della pasta con cui avevano appena preparato il pane da infornare.   

A questi avanzi di pasta lievitata aggiungevano un po’ di “nzogna” (la sugna: in italiano, lo strutto, il grasso di maiale) e parecchio pepe, e con le loro abili mani riducevano la pasta a due striscioline. Poi le attorcigliavano tra di loro, davano a questa treccia una forma a ciambellina, e via nel forno, insieme al pane.

All’inizio dell’800 il tarallo “’nzogna e pepe” si arricchì di un altro ingrediente che tuttora ne è parte integrante: la mandorla. Non si sa chi l’abbia presentata per primo al tarallo, ma chiunque sia stato, merita  la nostra gratitudine: il sapore della mandorla va infatti a nozze col pepe. 

1. il nostro portale pubblicizza e vende generi alimentari (e non solo) di prima qualità 
 
2. i nostri magazzini sono localizzati all’interno di un corriere espresso, che con l’ausilio dei più grossi corrieri nazionali ( TNT, GLS, SDA, UPS, DHL, Fedex, BRT, etc.) garantisce la previsione di consegna nelle 24 ore, se la località di Vs residenza è in una posizione geografica che non permette la consegna nelle 24 ore, sarete contattati per trovare soluzioni alternative, come ad esempio il ritiro presso uno dei 5000 punti di ritiro dislocati in tutta Italia. 
 
3. Gli ordini pervenuti entro le ore 12:00 dal lunedì al venerdì, saranno spediti in giornata 
 
4. Gli ordini pervenuti dopo le 12.00 del giovedì, venerdì, sabato e domenica, saranno spediti il lunedì. 
 
5. Per chi lavora o spesso non è in casa, contattateci, Vi daremo soluzione di ritiro nei pressi del Vostro indirizzo di residenza  
 
Soluzioni combinate con mozzarella, taralli, casatiello..
Informazioni aggiuntive
Peso 0.600 kg
Dimensioni 20 × 20 × 15 cm
Recensioni 0

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Taralli Napoletani Artigianali mignon: mandorle sugna e pepe confezione da 500gr.”

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi