Shop

YOUTH Bio elicina™ MASCHERA VISO ALLA BAVA DI LUMACA 100 ml
09/11/2017
Greco di Tufo 0,75 l. – Nobili d’Irpinia
12/11/2017
Show all

Fiano di Avellino DOCG 0,75 l. Nobili d’Irpinia

7,90

Disponibile

Categorie: , Tag:
Descrizione

Il Fiano di Avellino è un vino DOCG la cui produzione è consentita nella provincia di Avellino

L’indicazione della denominazione di origine controllata e garantita Fiano di Avellino può essere accompagnata dalla menzione tradizionale di origine classica Apianum.

La zona di produzione della DOCG si estende per 27 600 ha. È compresa in parte nel parco regionale del Partenio ed è costituita dalla Piana di Serino e da una estesa fascia collinare di altitudine compresa fra i 300 ed i 600 m s.l.m., limitata ad ovest dal gruppo montuoso del Partenio, ad est dal Gruppo Terminio-Tuoro.

I terreni sono caratterizzati dalla presenza dell’argilla (anche il 50% della terra fina) con scarsa presenza di scheletro siliceo-calcareo anche se spesso frammista a limo o sabbia. Questa ricchezza d’argilla costituisce un fattore molto positivo per la viticoltura poiché contrasta i periodi di siccità estiva con una maturazione più regolare dell’uva ed un suo buon contenuto di acidità fissa. La reazione di detti terreni è neutra o sub-alcalina (max pH 8,02), essi hanno un modesto contenuto in calcare ed ancora più scarsa presenza di humus, sostanza organica in generale (meno del 2%) e azoto (0,5-2,46 g/kg). Anche il fosforo assimilabile è scarso (21-70 mg/kg di anidride fosforica), mentre sono abbondantemente rappresentati potassio (250-980 mg/kg di ossido di potassio) e magnesio scambiabile magnesio (110-940 mg/kg). Quest’ultimo è particolarmente importante sia per i processi di lignificazione sia per le caratteristiche organolettiche del vino. Anche boro, rame, manganese e zinco sono ben rappresentati.

Il clima della zona è influenzato dalla sua orografia collinare e dalla presenza di numerosi boschi che attenuano i picchi di temperatura soprattutto durante l’estate. Ciononostante gli inverni sono rigidi con numerose precipitazioni nevose e nel periodo luglio-settembre si verificano escursioni termiche giornaliere molto accentuate.

La piovosità è di 1 100 mm annui concentrate per il 70% nel periodo autunno-vernino ed estati molto asciutte. L’area è protetta dai venti orientali (più freddi) ed è esposta alle correnti umide provenienti dal tirreno

In conclusione: “L’orografia collinare del territorio di produzione e l’esposizione prevalente dei vigneti, orientati a sudest/sudovest, e localizzati in zone particolarmente vocate alla coltivazione della vite, concorrono a determinare un ambiente adeguatamente ventilato, luminoso, favorevole all’espletamento equilibrato di tutte le funzioni vegeto-produttive della pianta.

Caratteristiche organolettiche

  • colore: giallo paglierino più o meno intenso;
  • odore: gradevole, intenso, fine, caratteristico;
  • sapore: fresco, armonico;
  • gradazione alcolica: 13°
  • acidità totale minima: 5,0 g/l

Consumare a 8-10 °C

Abbinamento con pesce, crostacei e frutti di mare

Informazioni aggiuntive
Peso 1.5 kg
Dimensioni 35 × 15 × 15 cm
Recensioni 0

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Fiano di Avellino DOCG 0,75 l. Nobili d’Irpinia”

Ti potrebbe interessare…

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi